Google Plus
Vk
LinkedIn
Pinterest
Panbrioche salato impasto alla toma farcito con speck e mozzarella
Google Plus
Vk
LinkedIn
Pinterest

Il mio lievito madre era pronto per l'impasto, ma io avevo  voglia di creare un panbrioche speciale, particolare, diverso dal solito. Ed ecco l'idea... perchè non fare un panbrioche salato molto gustoso con un formaggio direttamente nell'impasto? E' proprio così che è nato il panbrioche alla toma. La sua forma a fiore con semi di sesamo sulla superficie ha conquistato davvero tutti, perchè questo rustico è anche molto bello da presentare. Credo proprio che lo rifarò molto spesso, magari con altri ripieni. Ottimo anche per un pic-nic o da portare in spiaggia per l'estate. Vi lascio la ricetta sia con lievito madre che con lievito di birra. Ricetta in collaborazione con SisAgro che produce ricotta e formaggi di capra, olio biologico, tutto a KM0. Potete trovare i loro prodotti anche sulla loro pagina Fb SisAgro

Ingredienti

Impasto con lievito madre

  • 180 g di lievito madre
  • 500 g di farina di manitoba
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 240 ml di latte
  • 80 gr di burro
  • 10 g di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 30 g di toma di capra grattugiata (io toma Beatrice SisAgro)

Impasto con lievito di birra
  • 620 Farina Manitoba 
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 300 g Latte intero 
  • 80 gr di burro
  • 10 g di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 30 g di toma di capra grattugiata (io toma Beatrice SisAgro)
Per il ripieno:
  • circa 250 g di speck
  • 250 g di mozzarella
  • 30 g di toma di capra grattugiata (io toma Beatrice SisAgro)
  • sale,  pepe q.b.
  • 1 rosso d’uovo e latte per la superficie
  • semi di sesamo per decorare

Panbrioche salato impasto alla toma farcito con speck e mozzarella

Preparazione

  1. Se impastate con il lievito madre vi consiglio di iniziare la preparazione del panbrioche nel tardo pomeriggio in modo da avere tutto il tempo di lievitazione durante la notte.
    Nella ciotola di una planetaria sciogliete il lievito madre rinfrescato o il lievito di birra nel latte leggermente tiepido, unite la farina, lo zucchero e le uova poi mescolate con una forchetta in modo da far assorbire tutto il liquido. Aggiungete ora il sale, il burro morbido e la toma grattugiata e impastate fino ad ottenere un impasto molto morbido ed elastico.
    Mettetelo l'impasto ottenuto in una ciotola, copritelo con la pellicola per circa 4 ore se impastate con lievito madre, se impastate con lievito di birra basta circa 1 ora e 30 min..

  2. Trascorso questo tempo, mettete l'impasto in frigo, sempre coperto con la pellicola, per almeno 6/7 ore (se riuscite ad impastare nel tardo pomeriggio, dopo le ore di prima lievitazione, mettete in frigo e al mattino potete togliere dal frigo). Al mattino togliete dal frigo, l'impasto dovrebbe essersi raddoppiato. Se non è raddoppiato lasciatelo coperto con una coperta calda o vicino ad una fonte di calore e aspettate il raddoppio.  
     

  3. Preparate uno stampo da rotondo con cerchio apribile di circa 26 cm di diametro, ungendolo con un po' di burro. Ovviamente potete dare all'impasto la forma che volete. Se vi piace la mia presentazione procedete così: dividete l'impasto in 15 palline più o meno della stessa dimensione. Delle prime 10 palline allargate l'impasto e fate un rettangolo, lungo 25 cm e largo circa 10 cm, farcitelo con speck a fettine e mozzarella a striscioline e un po' di toma grattugiata, richiudetelo e fate un salame di pasta poi dategli la forma di petalo e appoggiatelo nella teglia. Procedete così per tutti e 9 i petali. L'ultimo pezzo invece arrotolatelo e mettetelo al centro del fiore. i pezzetti rimasti invece, fategli tagliateli a metà e fategli la forma di piccole rosette, avvolgendo l'impasto con dei pezzetti di speck. Mettete le piccole rosette per chiudere i buchi rimasti tra un petalo e l'altro. Al centro di ogni petalo ho messo un pezzo di speck arrotolato e un pezzetto di toma per completare la farcitura. Distribuite ancora una spolverata di toma grattugiata sulla superficie.
  4. Lasciatele lievitare il rustico ancora per circa 1/2 ore, fino a che avranno almeno raddoppiato il loro volume. Sbattete il tuorlo d'uovo in una ciotolina con un pochino di latte e spennellate il rustico. distribuite i semi di sesamo sulla superficie.
    Infornate il rustico di panbrioches in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa, fino a che la superficie sarà dorata.
Se ti è piaciuta la ricetta lascia il tuo like o condivila semplicemente con i tuoi amici, avrai la possibilità di vedere altre mie ricette! <3 Grazie!

Consigli e suggerimenti

io ho preparato il rustico con il lievito madre, per cui i tempi di lievitazione per il lievito madre sono testati. Se usate il lievito di birra regolatevi in base alla vostra esperienza o fatemi sapere nel caso ci fossero degli errori nella tempistica di lievitazione.
Per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me vi invito a diventare miei fans. Mi trovate su
--> Facebook 

   --> Instagram 
--> Google+ 
--> Pinterest 
--> Twitter   
Vi suggerisco di realizzare la ricetta. Se avete dubbi mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.
Sarò felice di ricevere anche qualche foto della vostra realizzazione che pubblicherò molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, nel gruppo di Ricettecongusto  a cui vi invito ad iscrivervi! Se vuoi puoi ritornare alla Homepage e trovare nuove idee per i tuoi piatti!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

# RE: Panbrioches salato impasto alla toma farcito con speck e mozzarellaIn.cucina.con.mamma. 2019-01-15 06:40
Devo provare assolutamente. Sembra ottimo
Rispondi

Developed in conjunction with Joomla extensions.