Cerca un ingrediente

Cosa vuoi preparare oggi? cerca una ricetta...

Google Plus
Vk
LinkedIn
Pinterest
  • Dosi per: 1 dose
  • Complessità: media
Pane di grano duro e di segale con lievito madre
Google Plus
Vk
LinkedIn
Pinterest

E' proprio vero ormai ho provato tutte le combinazioni possibili con le farine nell'impasto del pane. Non riesco a fare lo stesso pane uguale per due volte... ogni volta una nuova scoperta, un nuovo gusto, una lievitazione diversa. Questo pane l'ho fatto con la farina di semola di grano duro, farina di segale e farina di tipo 2. Il risultato è un pane davvero molto gustoso, croccante, molto profumato. Non vi dico che emozione vedere il pane lievitare in forno. Io faccio cuocere su base di pietra lavica, ma anche se avete la pietra refrattaria va benissimo. Ricetta in collaborazione con Molinobongermino

Ingredienti

Con lievito madre

  • 250 g di farina di semola rimacinata Senatore Cappelli ( Molino Bongermino)
  • 100 g di farina di segale
  • 250 g di farina di tipo 2
  • 350 g di acqua
  • 2 cucchiai di olio
  • 12 g di sale
  • 150 g di lievito madre
Con lievito di birra:
  • 300 g di farina di semola rimacinata Senatore Cappelli ( Molino Bongermino)
  • 100 g di farina di segale
  • 300 g di farina di tipo 2
  • 400 g di acqua
  • 2 cucchiai di olio
  • 12 g di sale
  • 12 g di lievito di birra

 

Pane di grano duro e di segale con lievito madre

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito madre nell'acqua a temperatura ambiente. Aggiungere la farina di semola, la farina di segale e la farina di tipo 2 e iniziate ad impastare, aggiungere quasi alla fine il sale sciolto con 2 cucchiai di acqua e l'olio, continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se impastate con il lievito madre procedete allo stesso modo sciogliendo il lievito di birra nell'acqua tiepida. Procedete allo stesso modo per il resto degli ingredienti.
  2. Dopo circa 30 min. di riposo fate le pieghe Stretch & Folding, allargando l'impasto e piegando tutto intorno, fatelo ancora per due volte a distanza di 45 min. (in totale farete tre volte le pieghe). Se impastate con il lievito di birra fate le pieghe al massimo ogni 20 min.
    Formare una pagnotta e mettetela a lievitare ( appoggiando in basso la parte dove avete fatto la chiusura) in una ciotola coperta con uno strofinaccio e poi con carta da forno, alla fine coprite con pellicola trasparente. Ci dovrà restare fino a quando non avrà quasi raddoppiato il suo volume sia che lo impastate con il lievito madre sia che con il lievito di birra. Se volete potete anche fare il passaggio in frigo, cioè dopo circa 2 ore di lievitazione, mettete in frigo e lasciate per tutta la notte.
  3. Al mattino togliete dal frigo, lasciate acclimatare e se è già raddoppiato infornate, altrimenti aspettate che sia quasi raddoppiato.
    A lievitazione avvenuta (quando l'impasto ha quasi raddoppiato il suo volume) prendete la ciotola con il pane e rovesciatelo direttamente su una pala per il forno infarinata.
  4. Fate con una lametta o un coltello i tagli in superficie e informate a forno caldo a 230 gradi per i primi 10 min. poi abbassate la temperatura a 190° per altri 35/40 minuti.  Gli ultimi 5 min. ho cotto con forno a spiffero, cioè facendo fuoriuscire un po' d'aria, in modo che la crosta del pane sia croccante.
    Quando la superficie è dorata, controllate anche la base del pane per capire se è cotto. Togliete dal forno e mettete a raffreddare su una gratella in modo in posizione verticale in modo che la base del pane asciughi. Altrimenti potrebbe diventare un po' molliccio alla base.
  5. Vi lascio una scaletta con i miei tempi ovviamente dipende molto dalla temperatura e dal lievito
    Io in genere con il lievito madre procedo così:
    - Intorno alle 9,30/10 del mattino faccio il primo rinfresco del lievito madre circa 30 g ( diventa circa 75 g con il rinfresco)
    - Appena raddoppia rifaccio il rinfresco del lievito madre
    - Ore 17,30/18 circa faccio l'impasto del pane
    - Faccio le pieghe
    - Dopo cena formo il pane
    - Lascio circa 2 ore a lievitare
    - Poi in frigo tutta la notte
    - Al mattino tolgo dal frigo e aspetto il raddoppio poi inforno.
Se ti è piaciuta la ricetta lascia il tuo like o condivila semplicemente con i tuoi amici, avrai la possibilità di vedere altre mie ricette! <3 Grazie!

Per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me vi invito a diventare miei fans. Mi trovate su
--> Facebook 

   --> Instagram 
--> Google+ 
--> Pinterest 
--> Twitter   
Vi suggerisco di realizzare la ricetta. Se avete dubbi mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.
Sarò felice di ricevere anche qualche foto della vostra realizzazione che pubblicherò molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, nel gruppo di Ricettecongusto  a cui vi invito ad iscrivervi! Se vuoi puoi ritornare alla Homepage e trovare nuove idee per i tuoi piatti!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Developed in conjunction with Joomla extensions.

itafzh-TWdanlenfrdeelhugaptroruessv

Developed in conjunction with Joomla extensions.

Le ultime ricette

  • Muffin senza glutine ai mirtilli e pistacchi
  • Panini morbidi all'olio d'oliva
  • Crostatine con crema alle mandorle e lamponi
  • Pane di semola di grano duro e farina di tipo 2 (cottura in pentola)
  • Ciambella alle mele e crumble mandorle (fornetto versilia)
  • Pane ai sette cereali, farro e fiocchi d'avena
  • Pane pizza alle olive verdi
  • Chiffon cake alle fragole
  • Red Velvet senza glutine con frosting alla vaniglia e lamponi
  • Garganelli al forno al salmone
  • Mousse con yogurt greco e more
  • Panini al kamut
loading...





Le ricette con il cioccolato

Sei interessato a preparare qualche ricetta golosa e cioccolatosa? vai a leggere -->  Le mie ricette con il cioccolato

Le ricette con la zucca

Sei interessato a preparare qualcosa con la zucca? vai a leggere --> Le mie ricette con la zucca

bagagli

Seguici su Facebook

Invia la tua ricetta

Vuoi condividere una tua ricetta
con i visitatori di ricettecongusto.it?
Inviala e a breve la troverai pubblicata sul sito!

Vai all'inizio della pagina

Condividi la ricetta su